questo sito fa parte di siti gratis, un gruppo di siti interessanti Siti Gratis

E' praticamente impossibile appurare l'esattezza di tutto il contenuto esposto nel sito, in quanto molte voci hanno molteplici versioni, gli autori del sito hanno deciso di  pubblicare quelle che vengono più sovente riportate nei vari documenti, chiunque trovi una documentazione errata, e può testimoniare in favore di una modifica
è pregato di contattarci, in quanto noi vorremmo riportare i fatti con la massima precisione possibile.

Il Nazismo

Il giovane Hitler

Biografia Hitler

Biografia Hitler 2

La guerra di Hitler

Gli Ebrei soluzione finale

La Morte di Hitler

I gerarchi Nazisti

Albert Speer biografia

Alfred Jodl

Alfred Rosenberg

Arthur Nebe

Arthur Seyß-Inquart

Erich Raeder

Erwin Rommel

Edwin Rommel

Ervin Rommel

Fritz Sauckel

Hans Frank

Heinrich Himmler Biografia

Heinrich Himmler Biografia

Heinrich Himmler Biografia

Heinrich Muller

Herman Goering (Goring)

Herman Göring

Hjalmar Schacht

Joachim Von Ribbentrop

Joseph Goebbels biografia

Julius Streicher 1

Julius Streicher 2

Karl Donitz

Konstantin Von Neurath

Martin Bormann

Reinhard Heydrich

Rudolph Hess

Campi di Lavoro

Dachau lager

Sachsenhausen lager

Flossenbürg lager

Mauthausen lager

Gusen lager

 

Per Non Dimenticare Erich Raeder

Erich Raeder

Erich Raeder
Erich Raeder Erich Raeder
Erich Johann Albert Raeder è nato ad Amburgo il 24 aprile, 1876 e morto a Kiel, il 6 novembre, del 1960. Arruolato nella marina militare fa una rapida carriera, durante il primo conflitto mondiale. Alla fine del conflitto Erich Raeder continua con successo la sua carriera e diventa Contrammiraglio nel 1922 e Viceammiraglio nel 1925. Successivamente molto rapidamente viene nominato prima nel 1928 Ammiraglio e in seguito Comandante in capo della marina militare tedesca. Erich Raeder non era per niente un ammiratore del partito nazista ma pur se non d’accordo sulle questioni politiche fa bene il suo lavoro e nonostante i continui disaccordi con Hermann Göring, comandante dell'aviazione militare, Erich Raeder riesce a fare quello che vuole il Fuhrer e riorganizza in modo efficiente la marina militare. Nel 1936 Hitler in segno di apprezzamento per il suo lavoro lo nomina Ammiraglio generale. E poco dopo Grande ammiraglio, Erich Raeder nel 1939 suggerisce al Fuhrer di invadere la Norvegia e la Danimarca per consentire alle navi tedesche di poter usufruire di porti al di fuori della portata degli Aerei Britannici. Hitler segue il suggerimento di Erich Raeder e seppur con molte più difficoltà del previsto invade i due stati. E questa operazione consente anche al Fuhrer di impadronirsi degli impianti per la produzione di acqua pesante presenti in Norvegia e prodotto indispensabile per tentare di costruire una bomba atomica. La Germania vuole fare l' Operazione Leone Marino che era il nome in codice tedesco per l'invasione dell'Inghilterra. Il Comando tedesco era sicuro che con la resa della Francia la Gran Bretagna volesse portare avanti trattative di pace, ma questo non succede, e Hitler pensa a invadere l'isola via mare. La Wehrmacht decide che a sbarcare debbano essere le proprie divisioni, protette dalla Luftwaffe, invece che dalla marina tedesca che veniva considerata ancora troppo debole. Erich Raeder non è per nulla convinto delle possibilità di successo di questo piano, e lo critica aspramente prospettando altri sistemi di invasioni, ma Hitler non lo sta a sentire e fa partire l'operazione che fallisce perché l'aviazione tedesca non riesce a prendere il dominio del cielo, e viene sconfitta nella Battaglia d'Inghilterra. Allora i gerarchi Nazisti optano per l'invasione della Russia, Erich Raeder tenta di nuovo di far cambiare idea a Hitler ma anche questa volta il Fuhrer è irremovibile. La marina militare nel frattempo subisce una serie di sconfitte, che non vengono bilanciate dalle vittorie riportate dagli U-boot che erano i sottomarini e sommergibili comandati da Karl Dönitz. Lo stesso Dönitz prende il posto di Erich Raeder nel 1943 e a Erich Raeder viene dato un incarico di secondo piano, lui dopo pochi masi si dimette. Finito il conflitto viene arrestato e processato a Norimberga dove viene condannato all'ergastolo, ma dopo 9 anni ottiene la grazia per le sue condizioni di salute, vivrà ancora 5 anni.
Erich Raeder Erich Raeder
Erich Raeder Erich Raeder

Le stragi dei Nazisti

Castiglione di Sicilia

La strage di Nola

Eccidio di Boves

Strage di Matera

Eccidio di Pietransieri

la rivolta di Lanciano

Monchio,Susano,Costrignano

Eccidio delle Fosse Ardeatine

Strage della Benedicta

Strage di Lipa

Eccidio di Fondotoce

Eccidio di Gubbio

Eccidio della Bettola

Strage di Falzano di Cortona

Eccidio di Civitella

Strage di Cavriglia

Eccidio di Padulivo

Strage di San Polo

Eccidio di Tavolicci

Strage di Piazzale Loreto

Eccidio di Malga Zonta

Massacro di Sant'Anna

Strage di Borgo Ticino

Strage di Marzabotto

Eccidio di Portofino

Fucilazioni di Cravasco

Strage di Pedescala

Campi di Sterminio

Auschwitz 1

Lager di Auschwitz 2

Belzec Campo di sterminio

Belzec

Campo sterminio Chelmno

Campo sterminio Jasenovac

Lager di Majdanek

Maly Trostenets

Campo sterminio Sobibór

Campo sterminio Treblinka

Testimonianze Dirette

Ancora la neve

Gallerie di immagini, alcune sono testimonianza di orrendi fatti che possono anche turbare con la loro visione
Auschwitz i Lager campi di concentramento campo di concentramento campo di sterminio 
campi di sterminio nazisti immagini campi di sterminio campi di sterminio campi nazisti  soldati nazisti
persecuzioni ebrei nazismo e ebrei schiavi ebrei schiavi di Hitler esperimenti medici nazisti 
fosse comuni  crimini nazisti  esecuzione di massa  foto nazismo  simboli nazisti
Index
 
tutte le immagini che trovate nel sito provengono dal web, da siti che non ne rivendicano i diritti,
comunque se qualcuno ne rivendicasse i diritti ci scriva e provvederemo immediatamente a toglierle,
tutte le immagini immesse nei siti dove le abbiamo prese contenevano una documentazione che abbiamo considerato sufficiente per confermarne la veridicità

per non dimenticare

per non dimenticare

contatti

statistiche web

Per Non Dimenticare Erich Raeder