questo sito fa parte di siti gratis, un gruppo di siti interessanti Siti Gratis

E' praticamente impossibile appurare l'esattezza di tutto il contenuto esposto nel sito, in quanto molte voci hanno molteplici versioni, gli autori del sito hanno deciso di  pubblicare quelle che vengono più sovente riportate nei vari documenti, chiunque trovi una documentazione errata, e può testimoniare in favore di una modifica
è pregato di contattarci, in quanto noi vorremmo riportare i fatti con la massima precisione possibile.

Il Nazismo

Il giovane Hitler

Biografia Hitler

Biografia Hitler 2

La guerra di Hitler

Gli Ebrei soluzione finale

La Morte di Hitler

I gerarchi Nazisti

Albert Speer biografia

Alfred Jodl

Alfred Rosenberg

Arthur Nebe

Arthur Seyß-Inquart

Erich Raeder

Erwin Rommel

Edwin Rommel

Ervin Rommel

Fritz Sauckel

Hans Frank

Heinrich Himmler Biografia

Heinrich Himmler Biografia

Heinrich Himmler Biografia

Heinrich Muller

Herman Goering (Goring)

Herman Göring

Hjalmar Schacht

Joachim Von Ribbentrop

Joseph Goebbels biografia

Julius Streicher 1

Julius Streicher 2

Karl Donitz

Konstantin Von Neurath

Martin Bormann

Reinhard Heydrich

Rudolph Hess

Campi di Lavoro

Dachau lager

Sachsenhausen lager

Flossenbürg lager

Mauthausen lager

Gusen lager

 

Per Non Dimenticare Edwin Rommel
Edwin Rommel Edwin Rommel
Edwin Rommel Edwin Rommel
La marcia trionfale di Edwin Rommel si ferma in una piccola stazione della ferrovia a El Alamein, quando la capitale Egiziana Il Cairo è ad appena cento Km, Edwin Rommel perde la prima battaglia che si svolge nella zona perché le sue linee di rifornimento sono troppo distanti dalla zona della battaglia, in quella battaglia Rommel fa i suoi complimenti al reparto corazzato italiano Ariete, che da una grandissima prova di coraggio. Gli inglesi sono invece molto vicini al loro punto di rifornimento e in più sono arrivate delle truppe nuove, Edwin Rommel cerca disperatamente di sfondare le linee avversarie a Alam Halfa ma le sue truppe vengono inesorabilmente definitivamente bloccate da quelle del nuovo comandante inglese Bernard Montgomery. Edwin Rommel cerca almeno di difendere la posizione che ha conquistato a El Alamein, ma la marina britannica dai porti di Malta gli taglia la possibilità di avere rifornimenti, e per farli arrivare dalle sue spalle devono percorrere troppa strada nel deserto, e quando c'è la seconda battaglia di El Alamein, viene pesantemente sconfitto e non riesce a opporre resistenza fino a quando arretra fino in Tunisia, dove trova le truppe americane e le affronta nella battaglia del passo di Kasserine che finisce senza ne vincitori ne vinti. Cerca di nuovo di fronteggiare gli inglesi sulla linea del Mareth, ma oramai la battaglia è definitivamente persa e dopo essersi ammalato lascia l'Africa e gli uomini del suo comando vengono imprigionati. Al suo rientro in Germania Edwin Rommel rimane per un certo periodo a riposo. Quando le sorti della guerra non solo in Africa ma anche in Europa diventano critiche per la Germania, Hitler conferisce a Edwin Rommel il comando delle armate che devono difendere le coste francesi da un possibile tentativo di sbarco da parte degli alleati, Edwin Rommel cerca di convincere il suo comandante Gerd von Rundstedt, di tenere i mezzi corazzati il più possibile vicino alle zone dove può scatenarsi la battaglia, in maniera di poter sperare di poter fermare il tentativo di sbarco già sulla spiaggia, Gerd von Rundstedt invece è convinto che non ci sia nessuna maniera di impedire lo sbarco e vuole ammassare i mezzi corazzati nelle vicinanze della capitale francese, per permettere alle truppe nemiche di sbarcare e avanzare per poi sorprenderle alle spalle, la decisione viene lasciata a Hitler che scelse una via di mezzo che non poteva servire per i piani di nessuno dei due. Quando avviene lo sbarco in Normandia Edwin Rommel riesce con i mezzi che ha a disposizione situati nelle vicinanze delle spiagge a creare molti problemi agli alleati, ma il numero di mezzi e uomini che gli alleati hanno usato nello sbarco è esorbitante perché i tedeschi possano fermarli e ben presto si assicurano le teste di ponte sulle spiagge.
Edwin Rommel Edwin Rommel
Edwin Rommel Edwin Rommel

Le stragi dei Nazisti

Castiglione di Sicilia

La strage di Nola

Eccidio di Boves

Strage di Matera

Eccidio di Pietransieri

la rivolta di Lanciano

Monchio,Susano,Costrignano

Eccidio delle Fosse Ardeatine

Strage della Benedicta

Strage di Lipa

Eccidio di Fondotoce

Eccidio di Gubbio

Eccidio della Bettola

Strage di Falzano di Cortona

Eccidio di Civitella

Strage di Cavriglia

Eccidio di Padulivo

Strage di San Polo

Eccidio di Tavolicci

Strage di Piazzale Loreto

Eccidio di Malga Zonta

Massacro di Sant'Anna

Strage di Borgo Ticino

Strage di Marzabotto

Eccidio di Portofino

Fucilazioni di Cravasco

Strage di Pedescala

Campi di Sterminio

Auschwitz 1

Lager di Auschwitz 2

Belzec Campo di sterminio

Belzec

Campo sterminio Chelmno

Campo sterminio Jasenovac

Lager di Majdanek

Maly Trostenets

Campo sterminio Sobibór

Campo sterminio Treblinka

Testimonianze Dirette

Ancora la neve

Gallerie di immagini, alcune sono testimonianza di orrendi fatti che possono anche turbare con la loro visione
Auschwitz i Lager campi di concentramento campo di concentramento campo di sterminio 
campi di sterminio nazisti immagini campi di sterminio campi di sterminio campi nazisti  soldati nazisti
persecuzioni ebrei nazismo e ebrei schiavi ebrei schiavi di Hitler esperimenti medici nazisti 
fosse comuni  crimini nazisti  esecuzione di massa  foto nazismo  simboli nazisti
Index
 
tutte le immagini che trovate nel sito provengono dal web, da siti che non ne rivendicano i diritti,
comunque se qualcuno ne rivendicasse i diritti ci scriva e provvederemo immediatamente a toglierle,
tutte le immagini immesse nei siti dove le abbiamo prese contenevano una documentazione che abbiamo considerato sufficiente per confermarne la veridicità

per non dimenticare

per non dimenticare

contatti

statistiche web

Per Non Dimenticare Edwin Rommel