Eccidio delle Fosse Ardeatine


questo sito fa parte di siti gratis, un gruppo di siti interessanti Siti Gratis

E' praticamente impossibile appurare l'esattezza di tutto il contenuto esposto nel sito, in quanto molte voci hanno molteplici versioni, gli autori del sito hanno deciso di  pubblicare quelle che vengono più sovente riportate nei vari documenti, chiunque trovi una documentazione errata, e può testimoniare in favore di una modifica
è pregato di contattarci, in quanto noi vorremmo riportare i fatti con la massima precisione possibile.

Il Nazismo

Il giovane Hitler

Biografia Hitler

Biografia Hitler 2

La guerra di Hitler

Gli Ebrei soluzione finale

La Morte di Hitler

I gerarchi Nazisti

Albert Speer biografia

Alfred Jodl

Alfred Rosenberg

Arthur Nebe

Arthur Seyß-Inquart

Erich Raeder

Erwin Rommel

Edwin Rommel

Ervin Rommel

Fritz Sauckel

Hans Frank

Heinrich Himmler Biografia

Heinrich Himmler Biografia

Heinrich Himmler Biografia

Heinrich Muller

Herman Goering (Goring)

Herman Göring

Hjalmar Schacht

Joachim Von Ribbentrop

Joseph Goebbels biografia

Julius Streicher 1

Julius Streicher 2

Karl Donitz

Konstantin Von Neurath

Martin Bormann

Reinhard Heydrich

Rudolph Hess

Campi di Lavoro

Dachau lager

Sachsenhausen lager

Flossenbürg lager

Mauthausen lager

Gusen lager

 

Per Non Dimenticare Eccidio delle Fosse Ardeatine
Eccidio delle Fosse Ardeatine Eccidio delle Fosse Ardeatine
I partigiani notano che ogni giorno una colonna della polizia tedesca passa in via Rasella, studiano bene il tempo che la colonna impiega a percorrere il tragitto e studiano un piano per attaccarla, nel primo pomeriggio del 23 marzo 1944 una cassa contenete dodici chili di esplosivo viene messa su un carro con una miccia che doveva impiegare un minuto per farla esplodere, intorno vengono posizionati altri sei chili di esplosivo, il carro viene piazzato nel centro della strada, dalla parte dove arriva la colonna dei tedeschi viene piazzato un uomo che quando la colonna imbocca la via si toglie il cappello dando il segnale per far accendere la miccia, un suo compagno accende la miccia si mette il cappello per segnalare ai compagni che tutto funziona regolarmente, e che perciò si può procedere con l'attentato, e fugge verso Via Quattro Fontane, appena imbocca questa via si sente il botto dell''esplosione, in quell'istante la colonna tedesca si trova proprio nelle vicinanze del carretto e viene travolta dall'esplosione, i soldati tedeschi che si trovano in fondo alla colonna vengono attaccati con bombe di mortaio modificate in modo che funzionino come bombe a mano, questi soldati tedeschi si ritirano ordinatamente e finisce lo scontro, quando arrivano sul luogo dell'attentato i vertici fascisti e nazisti trovano trentadue tedeschi morti su un lato della via e due civili italiani morti sull'altro lato, uno dei due è un bambino. Quando arriva il generale Mältzer comandante delle forze tedesche parla di far eseguire una grande rappresaglia, e inizialmente quando viene informato è dello stesso parere anche Hitler, ragionandoci sopra Hitler decide di diminuire la rappresaglia comunque ordina lo stesso che dieci persone vengano uccise per ogni soldato tedesco caduto nell'attentato, contravvenendo all'uso della rappresaglia deciso nelle convenzioni dell'Aja e di Ginevra, la scelta sui prigionieri da fucilare cade su persone che appartengono alla resistenza e di fede Ebraica, ma all'ultimo momento vengono presi a caso anche dei prigionieri a caso nel carcere di Regina Coeli. Cinquanta dei prigionieri furono consegnati ai tedeschi dal questore di Roma il fascista Caruso che li aveva identificati come partigiani. Fu l'ufficiale delle SS Herbert Kappler a organizzare e eseguire il massacro cercando di tenerlo nascosto ai romani, inizialmente l'esecuzione doveva riguardare 320 persone, ma dato che nella notte era morto un altro soldato tedesco Herbert Kappler decide di ucciderne 10 in più, vi fu anche un errore nel conteggio degli ostaggi da fucilare e al momento dell'esecuzione vi erano 5 persone in più che i tedeschi eliminarono lo stesso per non avere testimoni pericolosi. I tedeschi, dopo aver compiuto il massacro, infierendo sulle vittime, fecero esplodere numerose mine, per far crollare le cave delle Fosse Ardeatine dove avvenne il massacro per rendere più difficile la scoperta di tale sterminio. Finita l'esecuzione per cercare di far nascere dell'ostilità nei confronti dei partigiani i tedeschi affiggono nelle vie di Roma un manifesto in cui il comando tedesco promette che se vengono consegnati gli attentatori non ci sarà nessuna rappresaglia.
Se qualcuno vuol collaborare inserendo documenti o fatti su questo triste periodo può contattarmi:
Mail MSN messenger:
websiti@hotmail.it
 
Eccidio delle Fosse Ardeatine Eccidio delle Fosse Ardeatine

Le stragi dei Nazisti

Castiglione di Sicilia

La strage di Nola

Eccidio di Boves

Strage di Matera

Eccidio di Pietransieri

la rivolta di Lanciano

Monchio,Susano,Costrignano

Eccidio delle Fosse Ardeatine

Strage della Benedicta

Strage di Lipa

Eccidio di Fondotoce

Eccidio di Gubbio

Eccidio della Bettola

Strage di Falzano di Cortona

Eccidio di Civitella

Strage di Cavriglia

Eccidio di Padulivo

Strage di San Polo

Eccidio di Tavolicci

Strage di Piazzale Loreto

Eccidio di Malga Zonta

Massacro di Sant'Anna

Strage di Borgo Ticino

Strage di Marzabotto

Eccidio di Portofino

Fucilazioni di Cravasco

Strage di Pedescala

Campi di Sterminio

Auschwitz 1

Lager di Auschwitz 2

Belzec Campo di sterminio

Belzec

Campo sterminio Chelmno

Campo sterminio Jasenovac

Lager di Majdanek

Maly Trostenets

Campo sterminio Sobibór

Campo sterminio Treblinka

Testimonianze Dirette

Ancora la neve

Gallerie di immagini, alcune sono testimonianza di orrendi fatti che possono anche turbare con la loro visione
Auschwitz i Lager campi di concentramento campo di concentramento campo di sterminio 
campi di sterminio nazisti immagini campi di sterminio campi di sterminio campi nazisti  soldati nazisti
persecuzioni ebrei nazismo e ebrei schiavi ebrei schiavi di Hitler esperimenti medici nazisti 
fosse comuni  crimini nazisti  esecuzione di massa  foto nazismo  simboli nazisti
Index
 
tutte le immagini che trovate nel sito provengono dal web, da siti che non ne rivendicano i diritti,
comunque se qualcuno ne rivendicasse i diritti ci scriva e provvederemo immediatamente a toglierle,
tutte le immagini immesse nei siti dove le abbiamo prese contenevano una documentazione che abbiamo considerato sufficiente per confermarne la veridicità

per non dimenticare

per non dimenticare

contatti

statistiche web

Eccidio delle Fosse Ardeatine Per Non Dimenticare i nazisti

Fosse Ardeatine        Fosse Ardeatine