Chelmno campo di sterminio e di concentramento


questo sito fa parte di siti gratis, un gruppo di siti interessanti Siti Gratis

E' praticamente impossibile appurare l'esattezza di tutto il contenuto esposto nel sito, in quanto molte voci hanno molteplici versioni, gli autori del sito hanno deciso di  pubblicare quelle che vengono più sovente riportate nei vari documenti, chiunque trovi una documentazione errata, e può testimoniare in favore di una modifica
è pregato di contattarci, in quanto noi vorremmo riportare i fatti con la massima precisione possibile.

Il Nazismo

Il giovane Hitler

Biografia Hitler

Biografia Hitler 2

La guerra di Hitler

Gli Ebrei soluzione finale

La Morte di Hitler

I gerarchi Nazisti

Albert Speer biografia

Alfred Jodl

Alfred Rosenberg

Arthur Nebe

Arthur Seyß-Inquart

Erich Raeder

Erwin Rommel

Edwin Rommel

Ervin Rommel

Fritz Sauckel

Hans Frank

Heinrich Himmler Biografia

Heinrich Himmler Biografia

Heinrich Himmler Biografia

Heinrich Muller

Herman Goering (Goring)

Herman Göring

Hjalmar Schacht

Joachim Von Ribbentrop

Joseph Goebbels biografia

Julius Streicher 1

Julius Streicher 2

Karl Donitz

Konstantin Von Neurath

Martin Bormann

Reinhard Heydrich

Rudolph Hess

Campi di Lavoro

Dachau lager

Sachsenhausen lager

Flossenbürg lager

Mauthausen lager

Gusen lager

 

Chelmno campo di sterminio e di concentramento
Chelmno campo di sterminio e di concentramento Chelmno campo di sterminio e di concentramento
Nel dicembre del 1941 nei pressi della città polacca invasa da i soldati Nazisti di Chelmno nad Nerem, che si trova nei pressi di Lodz e a 14 km Kolo che è situata sulla linea ferroviaria Lodz - Poznan. Kolo e Chelmno erano collegate da una ferrovia a scartamento ridotto, che andava da Kolo a Dabie. Diventa operativo il primo grande campo di sterminio costruito dai tedeschi in seguito all'idea di liberare quei territori dalle razze inferiori per lasciarle ai cittadini Ariani, il campo che fu il primo a usare il sistema delle camere a gas per gli stermini di massa doveva servire per eliminare principalmente gli Ebrei che erano concentrati nel ghetto di Lodz, ma anche degli Ebrei delle zone limitrofe ancora da imprigionare, di Ebrei provenienti da altre zone invase, dei rom e dei prigionieri di guerra russi. Il campo di sterminio è stato costruito in una grande casa padronale vuota chiamata il castello, Per avere la massima sicurezza nell’ingresso principale di questo luogo c’erano due cancelli alle sommità di un viale recintato, quando ne veniva aperto uno, l’altro rimaneva chiuso. Il campo di sterminio era gestito dalle SS che usavano speciali gruppi di deportati, quasi tutti di origine ebraica, obbligandoli a collaborare nel processo di sterminio di prigionieri della loro stessa razza, costringendoli alla rimozione dei corpi dalle camere a gas e successivamente alla cremazione e successiva sepoltura dei pochi resti dei cadaveri. Come per molti campi tedeschi anche questo era diviso in due parti, da una c'era la sede amministrativa, i magazzini che contenevano i beni confiscati ai deportati che venivano scelti e quelli che era possibile riciclare venivano spediti in Germania, nell'altra parte del campo c'erano le camere a gas e le fosse comuni. I deportati che arrivavano al campo con treni e autocarri venivano condotti nel cortile della casa padronale, dove gli veniva detto che sarebbero stati sottoposti a un operazione di lavaggio e disinfestazione prima di essere spediti in Germania come lavoratori coatti, quindi venivano obbligati a spogliarsi e condotti in corridoi dove veniva detto ai prigionieri sarebbero stati portati a fare la doccia. Il campo di sterminio di Chelmno non disponeva di camere a gas fisse ma venivano usati tre autocarri appositamente modificati, i deportati entravano nella parte apposita di questi furgoni e rinchiusi, la camera rimaneva completamente sigillata, e dalle tubazioni iniziava a uscire il monossido di carbonio prodotto dal motore del veicolo che veniva messo in moto, generalmente nella camera venivano stipate dalle 50 alle 70 persone che morivano nel giro di 10 - venti minuti. Poi con gli stessi automezzi i corpi venivano trasportati nelle zone boschive dove il gruppo di Ebrei speciale provvedeva a scaricare i cadaveri dai veicoli per poi cremarli e sotterrare le ossa rimanenti in fosse comuni. Il campo venne chiuso momentaneamente nel 1943 e riaperto agli inizi del 1944 per eliminare gli ultimi Ebrei rimasti nel ghetto di Lodz, quindi definitivamente chiuso nell'autunno del 1944 quando venne presa la decisione di deportare i prigionieri a Auschwitz. L'attività del campo venne accuratamente ricostruita dall'ufficiale di alto rango nella Germania nazista Adolf Eichmann che aveva prestato servizio nelle SS quando fu processato come criminale nazista nel 1960 in Israele dove fu unico caso nella storia di Israele fu condannato a morte e impiccato nel carcere di Ramla il 1° giugno 1962. Si è a conoscenza di un documento consegnato dal capo del campo di sterminio Hans Bothmann a un ufficiale nazionalsocialista che parla di 250000 persone già sepolte e altre 100000 da seppellire nel giro di breve tempo, gli storici valutano il numero di persone sterminate a Chelmno in 300.000 - 340.000.
Se qualcuno vuol collaborare inserendo documenti o fatti su questo triste periodo può contattarmi:
Mail MSN messenger:
websiti@hotmail.it
 
Chelmno campo di sterminio e di concentramento Chelmno campo di sterminio e di concentramento

Le stragi dei Nazisti

Castiglione di Sicilia

La strage di Nola

Eccidio di Boves

Strage di Matera

Eccidio di Pietransieri

la rivolta di Lanciano

Monchio,Susano,Costrignano

Eccidio delle Fosse Ardeatine

Strage della Benedicta

Strage di Lipa

Eccidio di Fondotoce

Eccidio di Gubbio

Eccidio della Bettola

Strage di Falzano di Cortona

Eccidio di Civitella

Strage di Cavriglia

Eccidio di Padulivo

Strage di San Polo

Eccidio di Tavolicci

Strage di Piazzale Loreto

Eccidio di Malga Zonta

Massacro di Sant'Anna

Strage di Borgo Ticino

Strage di Marzabotto

Eccidio di Portofino

Fucilazioni di Cravasco

Strage di Pedescala

Campi di Sterminio

Auschwitz 1

Lager di Auschwitz 2

Belzec Campo di sterminio

Belzec

Campo sterminio Chelmno

Campo sterminio Jasenovac

Lager di Majdanek

Maly Trostenets

Campo sterminio Sobibór

Campo sterminio Treblinka

Testimonianze Dirette

Ancora la neve

Gallerie di immagini, alcune sono testimonianza di orrendi fatti che possono anche turbare con la loro visione
Auschwitz i Lager campi di concentramento campo di concentramento campo di sterminio 
campi di sterminio nazisti immagini campi di sterminio campi di sterminio campi nazisti  soldati nazisti
persecuzioni ebrei nazismo e ebrei schiavi ebrei schiavi di Hitler esperimenti medici nazisti 
fosse comuni  crimini nazisti  esecuzione di massa  foto nazismo  simboli nazisti
Index
 
tutte le immagini che trovate nel sito provengono dal web, da siti che non ne rivendicano i diritti,
comunque se qualcuno ne rivendicasse i diritti ci scriva e provvederemo immediatamente a toglierle,
tutte le immagini immesse nei siti dove le abbiamo prese contenevano una documentazione che abbiamo considerato sufficiente per confermarne la veridicità

per non dimenticare

per non dimenticare

contatti

statistiche web

Chelmno campo di sterminio e di concentramento Per Non Dimenticare i nazisti